La crisi attuale “é più difficile da gestire e più complessa di quella del ’29 per le caratteristiche strutturali che hanno cambiato alcuni Paesi”.

La crisi attuale “é più difficile da gestire e più complessa di quella del ’29 per le caratteristiche strutturali che hanno cambiato alcuni Paesi”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni parlando a Firenze alla “Repubblica delle idee”. E’ una crisi “che non vuole andar via anche se finirà anche questa”. “Credo che molti euroscettici hanno avuto il tempo per fare a braccio di ferro con la Merkel e non lo hanno fatto: si vede che…”. “Sarebbe stato più facile per l’Italia gestire la crisi senza i 5/6 mesi di stasi politica che abbiamo avuto da fine 2012 a pochi giorni fa. L’Italia non poteva permetterselo”, ha detto il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni’. “Il governo ha fatto misure proprio per superare questa stasi politica e quello che è bene sottolineare – ha proseguito – è che i dati e le statistiche sono ancora quelli del periodi precedente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: