Piazza Affari migliora con gli altri listini europei dopo il taglio deciso dalla Bce.

Piazza Affari migliora con gli altri listini europei dopo il taglio deciso dalla Bce. Il Ftse Mib, che prima dell’intervento, peraltro atteso, sui tassi cedeva lo 0,35%, ora guadagna lo 0,11% mentre Francoforte (+0,28%) e Madrid (+0,44%) segnano una crescita più convinta. Lo spread Btp/Bund resta poco mosso dopo il taglio dei tassi, ampiamente atteso, da parte della Bce. Il differenziale segna così quota 265 punti con un rendimento del 3,86% in attesa della conferenza stampa del presidente dell’istituto centrale Mario Draghi. BCE: TAGLIA TASSO DA 0,75% A 0,50% – La Banca centrale europea ha tagliato il tasso d’interesse principale allo 0,50% dallo 0,75%, raggiungendo un nuovo minimo record. Lo ha annunciato la stessa Bce. Il tasso sui prestiti marginali scende di mezzo punto all’1%, quello sui depositi resta invariato allo 0%. ASIA IN CALO, TIMORI RALLENTAMENTO CINA E USA – Frenano i listini in Asia per il secondo giorno consecutivo. La debolezza della manifattura cinese e le previsioni sulle buste paga americane evidenziano i timori di un rallentamento nelle due maggiori economie mondiali. Tokyo ha chiuso in calo dello 0,76%, Shanghai dello 0,49% e Hong Kong dello 0,3 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: