Dopo la rielezione di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica la Borsa di Milano si è mossa in netto rialzo

Nella prima seduta della settimana – e soprattutto dopo la rielezione di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica – la Borsa di Milano si è mossa in netto rialzo, mostrandosi come la migliore d’Europa: l’indice Ftse Mib ha chiuso in aumento dell’1,65% tornando sopra i 16mila punti (esattamente a quota 16.021), l’Ftse All share in crescita dell’1,48% a 17.021 punti.Bene banche, corre Generali. Vola Mediaset (+5%), molto bene anche Enel. Deboli Telecom e Fiat Industrial, con lo stacco del dividendo. Lo spread Btp-Bund chiude a 282 punti base con il rendimento del Btp a 10 anni al 4,05%, sui minimi da novembre 2010. In netto ribasso il rendimento sui biennali sceso fino all’1,208%, un livello che – in base alle serie storiche di Bloomberg – non si vedeva dal 1993. Il tasso del Btp a 15 anni é sceso al 4,23% ai minimi da dicembre 2006. Il divario tra i decennali spagnoli e tedeschi termina a 325 punti base, con il tasso dei Bonos sotto il 4,50%(4,48%) per la prima volta dal 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: