Bankitalia:”Occorre proseguire con politiche economiche efficaci e credibili, che interrompano la spirale recessiva in atto nel nostro Paese quasi ininterrottamente dal 2008″

“Occorre proseguire con politiche economiche efficaci e credibili, che interrompano la spirale recessiva in atto nel nostro Paese quasi ininterrottamente dal 2008”. Lo scrive Bankitalia nel suo bollettino economico. “I mercati finanziari italiani hanno risentito dell’incertezza politica in misura limitata”, tuttavia “é necessario evitare che incertezze nel quadro interno e il riemergere di turbolenze nell’area dell’euro minaccino le prospettive di ripresa”. “L’ulteriore aumento dell’avanzo primario atteso nel 2014 permetterà la stabilizzazione del rapporto tra il debito e il prodotto anche qualora la crescita di quest’ultimo fosse modesta”. “L’aumento dell’avanzo primario in rapporto al prodotto è riconducibile alla crescita dell’incidenza delle entrate”, passata dal 46,6 del 2011 al 48,1% dello scorso anno, che ha superato il precedente record del 1997 (47,4%). FMI: ALLARME CREDITO, SI CONTRAE IN ITALIA E SPAGNA – “Il credito si sta contraendo rapidamente in Italia e Spagna”. A lanciare l’allarme è il Fmi. Il credito alle pmi è una “priorità” e può essere migliorato anche riducendo i pagamenti arretrati del governo, come deciso dall’Italia con lo stanziamento di 40 miliardi di euro. I MERCATI – Borse europee in calo: Piazza Affari col Ftse Mib ha perso lo 0,96% a 15.383 punti; Parigi: l’indice Cac 40 perde il 2,35% a 3.599,23 punti; Francoforte: l’indice Dax cede il 2,34% a 7.503,03 punti. Madrid: l’indice Ibex 35 segna -1,83% tornando a 7.803 punti. Lo spread tra il Btp e il Bund tedesco chiude stabile poco sopra i 300 punti (302), col tasso sul decennale al 4,24%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: