Scola ed i vescovi milanesi nell’ultima visita ad limina del Santo Padre.

“Eravamo tutti molto commossi: tutti i vescovi, uno ad uno. Il Papa ci ha salutato di fatto due volte, all’inizio e poi alla fine, ci ha regalato una croce pettorale e tutti i vescovi hanno detto il bene personale loro e dei loro fedeli per il Santo Padre. C’era un tasso di commozione abbastanza marcato tra noi. Direi che tra tutti il più sereno era il Papa”. Così il cardinale di Milano Angelo Scola descrive alla radio Vaticana il clima dell’incontro di stamane dei vescovi lombardi con Benedetto XVI, ultimo gruppo di presuli ricevuti in visita Ad Limina nel pontificato. “E’ stato molto bello, però, anche questo aspetto di familiarità – sottolinea Scola -. Noi abbiamo ricordato alla fine che sentiamo la responsabilità di essere stati gli ultimi ricevuti nella visita Ad Limina, e lui ci ha detto: ‘Questa responsabilita’ significa che dovete diventare una luce per tuttì. Speriamo di essere capaci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: