Santorum abbandona la corsa alla Casa Bianca. Romney sfida Obama

L’ex senatore della Pennsylvania, Rick Santorum, sospende da oggi la corsa alla Casa Bianca. Lo annuncia lo stesso Santorum a Gettysburg, sito storico e cruciale della guerra civile americana. Il ricovero di Bella, la figlia più piccola, “ci ha fatto riflettere”. L’uscita sgombra il campo a Mitt Romney. Santorum non nomina Romney nel suo discorso, e si impegna solo a continuare a lavorare per favorire la sconfitta del presidente americano Barack Obama. “Abbiamo deciso seduti intorno al tavolo di correre e sempre intorno al tavolo abbiamo deciso di sospendere la campagna” afferma Santorum. Il ricorso alla sospensione della campagna e non espressamente a mettere fine alla stessa – mettono in evidenza gli osservatori – è una pratica usata da quasi tutti i candidati che così possono mantenere l’architettura legale in piedi per le successive settimane e pagare gli stipendi. FIGLIA SANTORUM E’ STATA DIMESSA DALL’OSPEDALE – Bella Santorum, l’ultima figlia del candidato alla Casa Bianca, e’ stata dimessa dall’ospedale dove era stata ricoverata la settimana scorsa in seguito a una polmonite. Bella, cosi’ si chiama la bimba, ha tre anni ed e’ gravemente malata sin dalla nascita, affetta da una tremenda malattia genetica che in nove casi su dieci non lascia scampo entro il primo anno di vita. Per starle accanto, l’ex senatore della Pennsylvania ha interrotto la campagna elettorale proprio nel suo stato, dove si votera’ tra due settimane esatte. Anche oggi ‘Santo’ com’e’ stato ribattezzato dai media, non fara’ attivita’ politica, per rimanere a fianco della piccola. In segno di rispetto per il momento particolare anche Mitt Romney ha ritirato i suoi spot negativi contro Santorum, sostituendoli con alcuni meno aggressivi. E in tanti oggi ricordano quando Barack Obama sospese per due giorni la sua campagna elettorale, a 15 giorni dal voto per la Casa Bianca, per recarsi alle Hawaii al capezzale della nonna materna, Madelyn Dunham, che praticamente lo aveva cresciuto. OBAMA IN VANTAGGIO SU ROMNEY, HA 51% – Il presidente americano, Barack Obama, è in vantaggio col 51% dei consensi sul candidato repubblicano alla Casa Bianca, Mitt Romney, che ha il 44%: lo dice un sondaggio condotto dal Washington Post e da Abc. Lo scontro fra i due è più acceso sui due temi che dominano la campagna elettorale, ovvero l’economia e l’occupazione, dove il vantaggio di Obama si riduce drasticamente. Romney ha un vantaggio a doppia cifra su Obama in merito alla gestione del debito pubblico, tema sul quale gli americani lo ritengono più adatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: