Fmi pone attenzione sul rischio longevità

Le aspettative di vita si allungano, ma le implicazioni finanziarie del vivere più a lungo sono ampie: se nel 2050 la vita media si allungherà di 3 anni rispetto alle attese attuali, i costi già ampi dell’invecchiamento della popolazione aumenteranno del 50%. Lo afferma il Fmi parlando del rischio longevità. Allungamento dell’età per il pensionamento, contributi più elevati e riduzione dei benefit. Questa la combinazione, secondo il Fondo Monetario Internazionale (Fmi), per compensare gli effetti finanziari del rischio longevità. I governi devono mettere in atto metodi per condividere il rischio anche con il settore privato, promuovere la crescita dei mercati per condividere il rischio e offrire una migliore informazione sulla longevità e una migliore educazione finanziaria. SALE DOMANDA ASSET SICURI, MA CE NE SONO MENO – L’incertezza, le riforme delle regole, la crisi hanno fatto balzare la domanda di asset sicuri (fra i quali i Treasury Usa, i bund tedeschi e forse i bond societari).Ma la capacità del pubblico e del privato di crearli é diminuita,con rischi per la stabilità del sistema. L’Fmi vede entro il 2016 una riduzione di 9000 miliardi di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: