FAI Sicilia: Catania, il terminal ferroviario è abbandonato

Chiunque può entrare e rubare le merci dai container, le enormi buche a ridosso dei binari fanno vacillare le gru che trasportano le casse mobili con grandi rischi per i lavoratori, per non parlare della sporcizia presente nei piazzali e dell’incuria dei binari: il terminal ferroviario di Catania è abbandonato a se stesso. La FAI Sicilia, Federazione Autotrasportatori Italiani, denuncia la trascuratezza di Ferrovie dello Stato nei confronti di quello che era una volta uno tra i terminal ferroviari più importanti dell’intero Mezzogiorno.

Il totale abbandono del terminal ferroviario catanese si sposa perfettamente con le continue e reiterate inefficienze che Ferrovie dimostra nel trasporto delle merci su rotaia, dagli orari spesso non rispettati, agli aumenti ingiustificati dei costi, agli stop per i quali non si riesce quasi mai ad avere contezza del perché.

“Ferrovie dello Stato in questi anni ha discriminato il Sud – dichiara Giovanni Rinzivillo, segretario Fai Sicilia -. Le rotte che prima contribuivano ad eliminare i camion dalla strada sono state nella maggior parte dei casi soppresse. Sulle poche ancora attive il servizio è scadente e privo di garanzie. La Fai Sicilia pretende risposte da Ferrovie e dalla politica, e non si fermerà finché queste non arriveranno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: